Aldo FASOLO

Classe di Scienze fisiche, matematiche e naturali
Professore Emerito, già ordinario di Biologia dello Sviluppo nell'Università di Torino

Socio corrispondente dal 06/05/1992
Socio nazionale residente dal 19/05/2004
Nato a Alba (CN) il 19/04/1943
Deceduto a Trento il 27/11/2014

Direttore della Classe di Scienze fisiche, matematiche e naturali dell'Accademia delle Scienze nel triennio 2012-2015
 
Curriculum vitae

Nel 1967 si laurea in Scienze Biologiche  presso Università di Torino e lo stesso anno vince una borsa di Studio C.N.R. Dal 1968 al 1980 è assistente di Anatomia Comparata presso l'Università di Torino, dal 1973 è Professore incaricato e dal 1980 è Ordinario presso la stessa Università. Ha insegnato Anatomia Umana, Neurologia Comparata, Neurobiologia e Introduzione alla Biologia. Nel 1985 Ha conseguito il premio "Golgi" (Per le ricerche sull'anatomia del sistema nervoso) dell'Accademia dei Lincei. Nel triennio 1988-1991 è stato direttore del Dipartimento di Biologia Animale dell'Università di Torino, dal 1991 al 1992 membro eletto del Senato Accademico Integrato e membro eletto del Consiglio d'Amministrazione dell'Università di Torino dal 1991 al 1996. Dal 2002 è Presidente della Commissione Ricerca dell'Ateneo torinese. E' Direttore della Scuola di Dottorato in Neuroscienze e Coordinatore del Corso di Laurea Interfacoltà di Comunicazione Scientifica.

E' stato Professore invitato nelle Università di Parigi (Université Pierre et Marie Curie -1994; Paris VII -1996) e ha fatto parte di comitati di revisione di istituti di ricerca, nel campo delle neuroscienze, per conto l'INSERM ed il CNRS francese. E' presidente del Comitato Scientifico del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, Vicedirettore della Rivista L'Indice dei Libri, è stato Presidente (sino al 2004) di CentroScienza e nel biennio 2003-2004 è stato coordinatore del Dizionario di biologia UTET. E' Membro (dal 2004) del Consiglio Generale della Compagnia di San Paolo, Socio corrispondente dell'Accademia Nazionale dei Lincei (dal 1998) e dell'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti (dal 2005).

La sua attività di ricerca, attraverso numerose esperienze di collaborazioni in Italia ed all'estero, si è concentrata in particolare su tre campi: studi di neuroanatomia comparata; studi comparativi sulla biologia dei neuropeptidi e sull'organizzazione neurochimica dell'encefalo; studi sulla biologia cellulare e molecolare del sistema olfattivo, con particolare attenzione ai meccanismi di sviluppo, plasticità, rigenerazione. Le ultime ricerche sono prevalentemente indirizzate allo studio delle cellule staminali e della neurogesi nel sistema nervoso adulto. Ha pubblicato oltre 200 lavori in extenso, ha presentato circa 300 comunicazioni a congressi e ha scritto un centinaio di articoli divulgativi e altrettante recensioni.

 

 

Ultimo aggiornamento novembre 2009

 

Dalla Teca Digitale