Dio etrusco ridotto

Tusca religio. Nuovi dati archeologici sulla religiosità degli Etruschi

Il 1º marzo 2017, alle ore 17.30, il Prof. Mario Torelli (Università degli Studi di Perugia) terrà la sesta conferenza de I Mercoledì dell'Accademia 2017 

 

Abstract

Lo scavo del grande santuario emporico ad alta frequentazione greca, che da oltre quaranta anni dirigo a Gravisca, porto dell’antica metropoli etrusca di Tarquinia, continua a rivelare sorprese grandi e piccole.  Queste novità riguardano sia la funzione economico-sociale e politica del luogo di culto, che aspetti più propriamente collegati con la religiosità etrusca, che dagli inizi del V secolo a.C., con la fine della frequentazione greca, emergono sempre più chiaramente dalla documentazione archeologica: in particolare si presenteranno i nuovi dati sul singolare sacello del dio Śuris, l’ “Apollo nero” degli inferi etruschi, e sull’introduzione del culto di Adone già agli inizi del V secolo a.C.

 

Sala dei Mappamondi, ingresso da Via Accademia delle Scienze 6 

Consulta il calendario completo del ciclo