Scalone guariniano

2011 - 2012

Il restauro e la messa a norma dello Scalone guariniano, avviato nel 2011 e conclusosi nei primi mesi del 2012, si inseriscono nell’insieme di interventi di riqualificazione sostenuti dalla Compagnia di San Paolo e che hanno coinvolto da alcuni anni l’intero edificio.

Dopo una estesa campagna di rilievi, saggi ed indagini che si è protratta per oltre un anno, è stato possibile nel corso del 2010 mettere a punto il progetto e concordare con le Soprintendenze gli interventi conservativi, con l’eliminazione delle sovrammissioni e delle manomissioni, e di consolidamento strutturale, per far fronte ai dissesti riscontrati.

Il restauro dello Scalone ha compreso la totalità degli elementi che ne fanno parte - intonaci delle pareti e delle volte, colonne in pietra e stucco, pavimentazione, ringhiere oltre al portale in legno presente nell’atrio dell’ingresso alla Sala dei Mappamondi.

 

Alle operazioni di restauro compiute da Barbara Rinetti e dal suo gruppo di lavoro, si sono affiancate le operazioni di risanamento statico e il completo rifacimento dei serramenti interni ed esterni a cura dell’Impresa Rigas.