Arturo ISSEL

Classe di Scienze fisiche, matematiche e naturali
Professore di Geologia nell'Università di Genova

Socio corrispondente dal 14 giugno 1903
Nato a Genova il 11 aprile 1842
Deceduto a Genova il 27 novembre 1922

Biografia

Laureatosi presso l'Università di Pisa con una tesi in Scienze Naturali, iniziò la ricerca applicando sul campo tutte quelle discipline da lui studiate, come la Geologia, la Geochimica, la Geofisica, la Pedologia, l'Ecologia, la Paleontologia e tutte le altre attinenti allo studio della Scienza della Terra. Operò dapprima nei luoghi liguri, per poi spingere la ricerca ad altre regioni italiane e alla zona confinante con la Provenza.

Esordì come scrittore nel 1864, pubblicando un testo che rivelava le scoperte di una grotta ossifera trovata nella zona di Finale Ligure, che verrà poi chiamata la Caverna delle Arene Candide. e artecipò a diverse spedizioni in Africa orientale, compresa quella guidata da Orazio Antinori e Odoardo Beccari nel 1870.

Fu nominato Professore ordinario di Geologia e Mineralogia presso l'Università degli Studi di Genova nel 1866 e nel 1870. Eletto Direttore del Museo Geologico dell'Università di Genova, nel 1891 lasciò la cattedra di Mineralogia per mantenere solamente quella di Geologia, dedicandosi con passione al suo nuovo incarico presso il Museo fino al 1917.

Anche basandosi sulle propria esperienze in Africa, Issel diede un forte impulso alla formazione scientifica dei viaggiatori: il suo obiettivo era fornire una preparazione di base a tutti coloro che, anche solo occasionalmente, potevano raccogliere campioni, esemplari, osservazioni in giro per il mondo e riportarli alle istituzioni competenti in Italia. In particolare scrisse alcuni manuali, coordinò una Raccolta nel 1881 e contribuì in maniera determinante a proporre una Scuola per Viaggiatori da allestire a Genova (intorno al 1891).

Si interessò inoltre di Archeologia preistorica e, negli anni 1921 e 1922, anno della sua morte, fu Presidente della Società Ligure di Storia Patria.

Tra le sue numerose opere, molte delle quali riguardanti le ricerche nell'area finalese, le più note sono Liguria geologica e preistorica del 1882, che vide le stampe in tre volumi a Genova presso l'editore Donath, la Bibliografia scientifica della Liguria pubblicata a Genova nel 1887 e, infine, un Compendio di Geologia, che venne pubblicato a Torino nel 1896.


Dalla Teca Digitale