Hartog Jakob HAMBURGER

Classe di Scienze fisiche, matematiche e naturali
Professore di Fisiologia nell'Università di Groningen

Socio corrispondente dal 11 giugno 1922
Nato a Alkmaar (Olanda) il 9 marzo 1859
Deceduto a Groningen il 4 gennaio 1924

Biografia

Hartog Jakob Hamburger, professore in fisiologia ed istologia patologica generale e microscopia pratica, ipotizzò che i processi chimico-fisici fossero di grande rilevanza nella fisiologia umana.

Egli studiò l'origine della linfa, il riassorbimento nel tratto intestinale, l'effetto della respitazione sulla dimensione dei globuli rossi (in particolare delle emazie) e, nel 1892, fu il primo in assoluto a descrivere il fenomeno del turno degli ioni nel sangue venoso, definendo così l'Effetto Hamburger, processo con il quale le molecole di anidride carbonica prodotte al livello dei capillari tissutali vengono esalate al livello degli alveoli polmonari. In particolare il processo consiste nel movimento di ioni cloruro e bicarbonato attraverso la parete dei globuli rossi.    

Nel 1901 accettò l'incarico di professore di fisiologia ed istologia presso l'università di Groningen, succedendo al suo precedessore Jan Huizinga. Fu qui che, il 28 settembre, presentò i suoi studi in una tesi intitolata La chimica-fisica ed il suo ruolo nelle scienze mediche. Tenne diversi congressi e conferenze presso la suddetta Università ed arrivò, nel 1914, a diventarne il Magnifigo Rettore.

 


Dalla Teca Digitale