Heinrich KIEPERT

Classe di Scienze morali, storiche e filologiche
Geografo e Cartografo

Socio corrispondente dal 17 giugno 1883
Nato a Berlino il 31 luglio 1818
Deceduto a Berlino il 21 aprile 1899

Biografia

Heinrich Kiepert è stato uno dei più importanti studiosi di Cartografia della seconda metà del 19 ° secolo.
All'Università di Berlino studiò con particolare interesse la Storia, la Filologia e la Geografia.
Nel 1840, in collaborazione con Karl Ritter, rilasciò la sua prima opera, Atlas Hellas von und den hellenischen Kolonien, che lo portò subito in eminenza nel campo della Cartografia storica antica.
Kiepert fu a capo del Geographisches Institut di Weimar tra il 1845 e il 1852 e Professore presso l'Università di Berlino dal 1854.

Nel 1877-1878 pubblicò Lehrbuch der alten Geographie, mentre nel 1879 pubblicò Leitfaden der alten Geographie tradotto in inglese (un manuale di Geografia antica, 1881) e in francese.
Nel 1894 Kiepert produsse la prima parte di un più ampio atlante del mondo antico con il titolo Formae orbis antiqui.
Una tra le sue più importanti opere è stato l'eccellente Neuer Handatlas über Alle Teile der Erde (1855 e segg.).
Nel corso di molti anni Kiepert compilò le mappe di gran parte del resto del mondo e i materiali cartografici per le scuole.
Egli fu responsabile di alcune delle prime mappe etniche dettagliate della Germania, Austria-Ungheria e della penisola balcanica. 
L'Asia Minore era il continente che più aveva destato in Kiepert particolare interesse. Con l'assistenza del figlio Richard, che seguì la carriera del padre, fu in grado di emettere una mappa dell'Asia Minore in 24 fogli, su una scala di 1:400,000 (1902 e segg.) e di procedere sulla questione della Formae orbis antiqui.
Un altro grande interesse è stato l'impero ottomano, dove Kiepert viaggiò numerose volte, così da essere in grado di raccogliere dati sufficienti per produrre diverse mappe tra le più importanti del mondo ottomano tra il 1840 e il 1890.


Dalla Teca Digitale