Alberto PIAZZA

Classe di Scienze fisiche, matematiche e naturali
Professore ordinario di Genetica Umana nell'Università di Torino

Socio corrispondente dal 19/05/2004 per scienze della biologia animale e dell'uomo
Socio nazionale residente dal 13/05/2009
Nato a Torino il 18/10/1941

Presidente per il triennio 2015-2018 (termina il triennio)

Tesoriere dell'Accademia delle Scienze per il triennio 2012-2015

 

Curriculum vitae

Laureato in Fisica, Medicina e Chirurgia, dal 1983 è professore Ordinario di Genetica Umana alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Torino e dal 2004 Direttore del Dipartimento di Genetica, Biologia e Biochimica, dell'Università di Torino.


Attività Didattico-scientifica:

1968-80: Professore incaricato del Corso di Statistica Medica presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Torino.

1980-83: Professore Straordinario di Genetica nell'Università degli Studi di Napoli.

1989-98: Direttore del Dipartimento di Genetica, Biologia e Biochimica, dell'Università di Torino.

Dal 1981: Visiting Professor of Genetics, Genetics Department, Stanford University Medical School, Stanford, California, USA.


Attività di Ricerca:

1968-80: Membro dell'Istituto di Genetica Medica dell'Università di Torino e dal 1983 dell'annesso Centro CNR per l'Immunogenetica e l'Istocompatibilità (ora Centro per l'Immunogenetica e l'Oncologia Sperimentale).

1970 WHO Research Fellow, Population Genetics Laboratory, University of Hawaii, Honolulu, Hawaii, USA.

Dal 1973 al 1980: Visiting Associate Researcher, Genetics Department alla Stanford University Medical School, Stanford, California, USA.

 

Appartenenza ad associazioni scientifiche e comitati

New York Academy of Sciences - European Association of Human Genetics - American Association of Human Genetics - HUGO (Human Genome Organization) - Biometric Society (Presidente della Sezione Italiana) - Accademia di Medicina di Torino - Società Italiana di Genetica Umana - Associazione Italiana di Epidemiologia - Gruppo di Ematologia Forense Italiano (Vice-Presidente) - Comitato Nazionale per la Bioetica - Consiglio Generale della Compagnia di San Paolo (dal 2000 al 2008).

 

Attività scientifica

Oggetto degli studi del Professor Piazza sono:

  • Genetica ed immunogenetica umana.
  • Modelli e dati per lo studio antropologico ed evolutivo nelle popolazioni umane.
  • Evoluzione biologica e culturale (con particolare riferimento all'evoluzione delle lingue).
  • Genetica di sistemi genetici complessi, con particolare riferimento agli antigeni linfocitari dell'istocompatibilità (HLA), delle immunoglobuline ed ai polimorfismi del DNA.
  • Studio della distribuzione geografica delle mutazioni molecolari che generano malattie genetiche. 
  • Fattori genetici che predispongono alle malattie cardiovascolari. G. Analisi biologica di paternità. 
  • Applicazioni in genetica medica (associazioni tra marcatori genetici e malattie ereditarie). 
  • Problemi bioetici associati alla discriminazione genetica e ai test genetici.

Recentemente ha proposto ed in parte realizzato, in collaborazione con ricercatori clinici indagini di follow-up mirate a identificare il contributo genetico multifattoriale di malattie ad eziologia complessa quali le malattie cardiovascolari e i tumori, correlando particolari polimorfismi genetici del DNA con le risposte specifiche individuali quali per esempio il successo di una terapia medica e/o chirurgica, dove risulta probabilmente più facile discriminare i fattori genetici (molti e ciascuno di poco effetto ma misurabili) da quelli ambientali (molto variabili e poco misurabili).

 

Testi e contributi consultabili on-line

È autore di tre volumi di cui uno in lingua inglese e di 230 pubblicazioni di cui 150 su riviste internazionali.

Luigi Luca Cavalli-Sforza, Paolo Menozzi, Alberto Piazza, The History and Geography of Human Genes, Princeton University Press, 1993.

La conservazione della memoria genetica, presentazione al convegno "Il futuro della memoria: la trasmissione del patrimonio culturale nell'era digitale", Torino, 10-11 novembre 2004.

 

 

 

Ultimo aggiornamento febbraio 2016

Dalla Teca Digitale