Antonio BRAMBATI

Classe di Scienze fisiche, matematiche e naturali
già ordinario di Sedimentologia nell'Università di Trieste

Socio corrispondente dal 11/05/2005 per scienze della terra
Socio nazionale non residente dal 12/04/2017
Nato a Vicenza il 09/06/1935

Curriculum vitae

Il prof. Brambati si è laureato in Scienze Geologiche presso l’Università di Pavia nel 1959. Nel 1975 viene nominato Professore Ordinario di Sedimentologia nella Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università di Trieste. Già Direttore dell’Istituto di Geologia e Paleontologia dal 1982 al 1995, ha promosso l’istituzione del Dipartimento di Scienze Geologiche, Ambientali e Marine dell'Università di Trieste, di cui è stato Direttore fino al 2004. E' stato Presidente dell'Osservatorio Geofisico Sperimentale di Trieste dal 1977 al 1983; e Presidente del Laboratorio di Biologia Marina di Trieste dal 1989 al 2002, quindi Presidente Onorario dal 2002. Ha diretto il Progetto Nazionale sul Regime e Conservazione dei Litorali Italiani ed è stato Responsabile Nazionale del Progetto Finalizzato Risorse Minerarie dei Mari Italiani e del Sottoprogetto Utilizzazione e Gestione della Piattaforma Continentale Italiana.

E’ stato Presidente della Commissione Nazionale di Oceanografia del C.N.R., Vicepresidente della Commissione Internazionale per l'Esplorazione Scientifica del Mediterraneo (C.I.E.S.M.), e membro della Commissione Europea per le Scienze Polari e Marine (ECOPS).

Già Direttore del Progetto Strategico Oceanografia e Tecnologie Marine, è stato Coordinatore Nazionale per la Geologia Marina del Progetto nazionale Antartide e Vicepresidente della "Commissione Nazionale per le Ricerche sul Mare" presieduta dal Ministro per la Ricerca Scientifica e Tecnologica; ha preparato il Piano Nazionale di Ricerca e Formazione sul Mare. E’ responsabile del Progetto Paleoclima‑mare del PNRA e Direttore del Centro per la Geologia e la Geofisica Marina Antartica e del Museo Nazionale per I'Antartide di Trieste, da lui promosso. Ha, inoltre, rappresentato l’Italia in organismi internazionali quali COI, CREST, ECOPS.

Editore e fondatore della prima rivista italiana di Oceanologia Teorica ed Applicata è editore o co-editore di 22 tra libri e edizioni speciali scientifiche ed è autore di oltre 270 pubblicazioni.

Nel Novembre 1998 è stato chiamato dall’Accademia Nazionale dei Lincei come professore distaccato dove gli è stato assegnato il premio Linceo Tartufari per le Scienze della Natura. Dal 2003 è membro del Bureau dell’International Union of Geological Sciences (IUGS) che nel 2011 gli ha conferito lo IUGS Award per la diffusione delle Scienze Geologiche nei paesi in via di sviluppo. 

 

 

Ultimo aggiornamento giungo 2017

 

Redazione a cura di Camilla Balocco, Federica Capaldi e Fabio Lioi

Progetto alternanza scuola-lavoro 2016/2017

Dalla Teca Digitale