Carlo Alberto CASTIGLIANO

Classe di Scienze fisiche, matematiche e naturali
Ingegnere delle Ferrovie

Socio corrispondente dal 12/03/1882
Nato a Asti il 08/11/1847
Deceduto a Milano il 25/10/1884

Ingegnere, contribuì alla progettazione della rete ferroviaria nell’Italia settentrionale post- unitaria.

Nasce ad Asti l'8 novembre 1847 e muore a Milano il 25 ottobre 1884.

Diplomato al Regio Museo Industriale di Torino nel 1866, Castigliano si trasferisce per alcuni anni a Terni come insegnante di costruzioni e meccanica applicata presso il R. Istituto tecnico. Nel 1870 torna a Torino dove completa brillantemente gli studi per il titolo di ingegnere civile con la tesi Intorno ai sistemi elastici, pubblicata nel 1873. In essa è dimostrato il principio di elasticità o teorema del minimo lavoro, che il generale Luigi Federico Menabrea aveva enunciato nel 1858.

Nella formulazione di Castigliano:

«Consideriamo un sistema elastico formato di parti soggette a torsione, flessione o scorrimento trasversale, e di verghe congiunte a snodo con quelle parti e fra loro: io dico che se questo sistema viene sottoposto all'azione di forze esterne cosicché esso si deformi, le tensioni delle verghe dopo la deformazione sono quelle che rendono minima l'espressione del lavoro molecolare del sistema, tenendo conto delle equazioni che si hanno fra queste tensioni, e supponendo costanti le direzioni delle verghe e delle forze esterne».

Dopo la pubblicazione nel 1875 all'Accademia dei Lincei da parte di Menabrea di una memoria in cui riespone sostanzialmente la dimostrazione di Castigliano, questi reagisce denunciando al presidente Luigi Cremona il plagio subito. La controversia, resa pubblica, si concluderà con un verdetto di tipo salomonico.

Assunto dalle Ferrovie dell'Alta Italia nel 1873, Castigliano diventa capo dell'ufficio d'arte a Milano e contribuisce alla progettazione delle opere di costruzione per la rete ferroviaria nel nord Italia. Nel 1875 pubblica all'Accademia delle Scienze di Torino la memoria Nuova teoria intorno all’equilibrio dei sistemi elastici in cui dimostra, insieme a numerose proprietà già enunciate dall'inglese J. Cotterill, i teoremi sulle derivate del lavoro di deformazione (oggi noti come teoremi di Castigliano) e, a partire da questi, costruisce in modo sistematico l'intera scienza delle strutture.

a cura di c.s. r., 2005

Dalla Teca Digitale