Costantino NIGRA

Classe di Scienze morali, storiche e filologiche
Diplomatico e filologo

Socio corrispondente dal 14/03/1886
Socio nazionale residente dal 29/03/1903
Nato a Villa Castelnuovo (presso Ivrea) il 11/06/1828
Deceduto a Rapallo il 01/07/1907

Filologo e diplomatico, percorse una carriera politica e diplomatica assai brillante.

Nato a Villa Castelnuovo (Aosta) l’11 giugno 1828, si spense a Rapallo il 1° luglio 1907.

Laureatosi in giurisprudenza all'Università di Torino, entrò nel 1851 al servizio del Ministero degli Esteri. Segretario prima di d’Azeglio e poi di Cavour, fu delegato al Congresso di Parigi (1856) e al colloquio di Plombières tra Napoleone III e Cavour (1858), dove si progettò la guerra del Regno di Sardegna con l'Austria; ambasciatore a Parigi, Pietroburgo, Londra e infine Vienna.

Sebbene estraneo all'Università, fu sempre in ottimi rapporti con l'ambiente accademico italiano e francese: collaborò con le principali riviste filologiche e linguistiche tedesche, francesi e italiane, dalla «Zeitschrift für romanische Philologie» alla francese «Romania», dall' «Archivio glottologico italiano» di Ascoli agli «Studj romanzi».

Conte dal 1882, senatore dal 1890, fu nominato poi cavaliere della SS. Annunziata.

a cura di m. f., 2005

Dalla Teca Digitale