Domenico COMPARETTI

Classe di Scienze morali, storiche e filologiche
Professore di Letteratura greca nell'Università di Pisa

Socio corrispondente dal 12/12/1880
Socio nazionale residente dal 20/03/1892
Nato a Roma il 07/07/1835
Deceduto a Firenze il 20/01/1927

Biografia

Grande cultore di studi classici e medioevali, fu professore di letteratura greca dal 1859 nell'Università di Pisa e dal 1872 nell'Università di Firenze. Poliglotta, sensibile alle scoperte archeologiche di nuovi testi, dai papiri di Ercolano alle ricerche in Creta, fino ai papiri greci e latini che provenivano dall'intensificata esplorazione archeologica dell'Egitto, alla cui edizione collaborò con Girolamo Vitelli. Il suo interesse principale fu però concentrato sulla tradizione relativa alla figura di Virgilio, conformemente alla sua vocazione di storico; ma si occupò egualmente di Novelle popolari italiane e delle aree grecofone nell'Italia meridionale, di mitologia classica e indoeuropea fino alla nascente archeologia egea e alle lamine orfiche rinvenute in Magna Grecia. La lungimirante generosità di Comparetti, oltre a promuovere gli scavi di Federico Halbherr e Paolo Orsi a Creta dal 1884, che portarono alla scoperta della civiltà minoica, permise a Evaristo Breccia di iniziare la sua attività in Egitto nel 1903, ampliando nel settore archeologico gli orizzonti della scienza dell'antichità, pur senza occuparsene direttamente. Da ultimo non esitò ad imparare il finnico per approfondire l'epopea del Kalevala e a recarsi quattro volte in Finlandia, allora parte dell'impero russo. La sua produzione filologica continuò fino in tarda età, dopo esser sopravvissuto alla moglie e all'unica figlia.

 

 

Dalla Teca Digitale