Ernesto SCHIAPARELLI

Classe di Scienze morali, storiche e filologiche
Egittologo

Socio nazionale residente dal 10/04/1910
Nato a Occhieppo Inferiore (Biella) il 12/07/1856
Deceduto a Torino il 14/02/1928

Professore di Egittologia e direttore del Museo Egizio di Torino, diresse molte campagne di scavo in Egitto.

Egittologo nato a Occhieppo Inferiore (Biella) il 12 luglio 1856 e morto a Torino il 17 febbraio 1928. All'università di Torino studiò con Francesco Rossi egittologia. Laureatosi nel 1877, udì a Parigi per un anno G. Maspero. Fu direttore del Museo Egizio di Firenze dal 1881 fino al 1894, quando venne nominato direttore del Museo Egizio di Torino. Fu professore incaricato di Egittologia all'università di Torino dal 1910, insegnamento che tenne fino al 1927. Dal 1903 al 1920 diresse campagne di scavo in varie località dell'Egitto, in particolare dal 1903 al 1913 guidò la missione archeologica italiana in Egitto costituitasi su sua personale iniziativa e finanziata personalmente da Vittorio Emanuele III (missione che fu attiva fino al 1937). Tra le sue scoperte si segnalano le tombe della moglie di Ramesse II, Nefertere, e quella dei coniugi Kha e Mérie, ricostruita con i materiali originali al Museo Egizio di Torino.

Tra le sue opere: Del sentimento religioso degli antichi Egiziani, Torino 1877; Le migrazioni degli antichi popoli dell'Asia Minore, in Atti Acc. Lincei, 1882/83; Monumenti egiziani rinvenuti in Roma, Roma 1883; Il significato simbolico delle Piramidi, in Atti Acc. Lincei, 1884; Catalogo generale del Reale Museo egizio di Firenze, I, Roma 1887; Il libro dei funerali degli antichi Egiziani, Torino 1882/90.

a cura di m. f., 2005

Dalla Teca Digitale