Francesco SELMI

Classe di Scienze fisiche, matematiche e naturali
Chimico, professore di chimica farmaceutica e organica nell'Università di Bologna

Socio corrispondente dal 29/06/1845
Nato a Vignola (Modena) il 07/04/1817
Deceduto a Vignola (Modena) il 13/08/1881

Chimico noto per la scoperta delle «ptomaine» ovvero le sostanze chimiche formate nei processi di putrefazione.

Nato a Modena nel 1817 e morto nel 1881. Esule dalla città natia, fu ospitato nel Laboratorio di Ascanio Sobrero con il quale collaborò in studi e ricerche. Noto per la scoperta delle «ptomaine» (sostanze chimiche formate nei processi di putrefazione), rivoluzionò la Chimica Tossicologica, specie nei suoi rapporti con la Medicina Legale. La sua interpretazione delle pseudo soluzioni lo ha fatto considerare il fondatore della Chimica Colloidale. È autore inoltre di una Enciclopedia Chimica in undici volumi pubblicata a Torino dalla Pomba (poi Utet).

a cura di g. di m., 2007

Dalla Teca Digitale