Gian Luigi BECCARIA

Classe di Scienze morali, storiche e filologiche
Professore emerito, già ordinario di Storia della Lingua Italiana nell'Università di Torino

Socio corrispondente dal 09/03/1993
Socio nazionale residente dal 09/04/2002
Nato a Costigliole Saluzzo (CN) il 27/01/1936

Curriculum vitae

Gian Luigi Beccaria si è laureato in glottologia a Torino con Benvenuto Terracini (ne ha curato due raccolte di saggi, I segni, la storia, Napoli; Guida, 1976, e con M.L. Gernia, Linguistica al bivio, Napoli, Guida, 1981). Ha insegnato grammatica storica e lingua italiana dal 1960 al 1963 all'Università di Salamanca, è stato assistente ordinario di glottologia presso la Facoltà di Lettere di Torino dal 1965,  professore incaricato di Storia della lingua italiana dal 1968, professore ordinario dal 1970 fino al 2005. Nel 2010 è stato nominato emerito dall'Università di Torino.

Ha pubblicato numerosi volumi dedicati alla lingua italiana antica e moderna: momenti e aspetti nel Settecento italiano, rapporti linguistici Italia-Spagna nel Cinquecento e Seicento, prosa e poesia del Novecento, letteratura e dialetto, linguaggi settoriali dell'italiano contemporaneo, linguistica generale, tradizioni popolari, etnolinguistica. Tralasciando i numerosissimi saggi comparsi in riviste, relazioni a Convegni, si ricordano i volumi: Ritmo e melodia nella prosa italiana. Studi e ricerche sulla prosa d'arte, Firenze, Olschki, 1964, Spagnolo e spagnoli in Italia, Torino, Giappichelli, 1968 (rist. 1989), L'autonomia del significante, Torino, Einaudi, 1975 (rist. 1989), Letteratura e dialetto, Bologna, Zanichelli, 1975, La guerra e gli asfodeli. Romanzo e vocazione epica di Beppe Fenoglio, Milano, Serra & Riva, 1974, Italiano. Antico e nuovo, Milano, Garzanti, 1988 (nuova ed. 1992), Le forme della lontananza, Milano, Garzanti, 1989 (nuova ed. 2201), I nomi del mondo. Santi, demoni, folletti e le parole perdute, Torino, Einaudi, 1995, Sicuterat. Il latino di chi non lo sa: Bibbia e liturgia nell'italiano e nei dialetti, Milano, Garzanti, 1999 (nuova ed. 2001), Elogio della lentezza, Marene, Aragno, 2004, Tra le pieghe delle parole, Torino, Einaudi, 2008, Misticanze. Parole del gusto, linguaggi del cibo, Milano, Garzanti, 2009, Il mare in un imbuto. Dove va la lingua italiana, Torino, Einaudi, 2010, Mia lingua italiana. Per i 150 anni dell'unità nazionale, Torino, Einaudi, 2011, Alti su di me. Maestri e metodi, testi e ricordi, Torino, Einaudi, 2013, Guerra e gli asfodeli, Torino, Nino Aragno, 2013, Italiano. Come si è formato, come funziona, come si usa, come cambia (con M. Pregliasco), Milano, Le Monnier Scuola, 2014, Le orme della parola. Da Sbarbaro a De Andrè, testimonianze sul Novecento, Milano, Rizzoli, 2014. L'italiano in 100 parole, Collana Saggi, Milano, Rizzoli, 2015, Lingua madre. Italiano e inglese nel mondo globale, (con Andrea Graziosi), Bologna, Il Mulino, 2015, L'italiano che resta. Le parole e le storie, Collana Passaggi, Torino, Einaudi, 2016, Il pozzo e l'ago. Intorno al mestiere di scrivere, Torino, Einaudi, 2019. 

È inoltre coautore de I linguaggi settoriali in Italia, Milano, Bompiani, 1973, Italiano letterario. Profilo storico, Torino, Utet, 1989. Ha curato le pubblicazioni di Fiabe piemontesi (Mondadori, Milano, 1982), Appunti di lingua di V. Alfieri (ed. naz. delle Opere, Asti, 1983), il Dizionario di linguistica e di filologia, metrica, retorica (Einaudi, Torino, 1994, nuova ed. 2004), Tre più due uguale zero (Garzanti, Milano, 2004), il vol. II, Lingue e linguaggi, di AA. VV., La cultura italiana, diretta da L.L. Cavalli Sforza, Torino, Utet, 2009.

  • Gian Luigi Beccaria è redattore del mensile «L'Indice», condirettore della rivista «Lingua e stile», della rivista «Lettere italiane», e collaboratore de «La Stampa». Condirige l'«Atlante Linguistico italiano».

È socio nazionale dell'Accademia della Crusca e dell'Accademia dei Lincei.

 

 

ultimo aggiornamento novembre 2020

Dalla Teca Digitale