Giovanni GENTILE

Classe di Scienze morali, storiche e filologiche
Professore di Storia della Filisofia nell'Università di Roma

Socio corrispondente dal 17 maggio 1914
Nato a Castelvetrano (TP) il 29 maggio 1875
Deceduto a Firenze il 15 aprile 1944

Biografia

Laureatosi presso la facoltà di Lettere e Filosofia alla Normale di Pisa nel 1897, è professore a Palermo (1906-1914, storia della filosofia), a Pisa (fino al 1919, filosofia teoretica) e successivamente a Roma (già dal 1917 Professore ordinario di Storia della Filosofia, e nel 1926 Professore ordinario di Filosofia teoretica), dove viene nominato Ministro della pubblica istruzione all'avvento del governo fascista (1922-1924).

E' l'autore di una vasta e radicale riforma della scuola italiana che però il fascismo stesso smantella in parte o modifica negli anni successivi. Per le sue numerose cariche culturali e politiche, nonchè come Presidente dell'Enciclopedia Italiana, esercita un vasto influsso sulla cultura italiana e specialmente sul suo aspetto amministrativo e scolastico. Nel 1943 Gentile fa atto di pubblica adesione alla Repubblica di Salò. Viene ucciso sulla soglia della sua abitazione a Firenze il 15 aprile 1944.

 

Biografia completa di Gentile sul Dizionario Biografico degli Italiani

 

Pubblicazioni

Rosmini e Gioberti, 1898

La filosofia di Marx, 1899

Dal Genovesi al Galluppi, 1903

Il modernismo e i rapporti tra religione e filosofia, 1909

Sistema di pedagogia come scienza filosofica, 1912

L'atto del pensare come atto puro, 1912

La riforma della dialettica hegeliana, 1913

I problemi della scolastica e il pensiero italiano, 1913

Studi vichiani, 1914

La teoria generale dello spirito come atto puro, 1916

I fondamenti della filosofia del diritto, 1916

Il tramonto della cultura siciliana, 1918

Sistema di logica come teoria del conoscere (2 voll.), 1917-1922

Le origini della filosofia contemporanea in Italia, 3 voll., 1917-1923

Gino Capponi e la cultura toscana del secolo XIX, 1922

Studi sul Rinascimento, 1923

I profeti del Risorgimento italiano: Mazzini e Gioberti, 1923

Giordano Bruno e il pensiero del Risorgimento, 1925

La filosofia dell'arte, 1931

Genesi e struttura della società, 1946

 

Dalla Teca Digitale