Gregorio RICCI CURBASTRO

Classe di Scienze fisiche, matematiche e naturali
Matematico

Socio corrispondente dal 24/02/1918
Nato a Lugo (Ravenna) il 12/01/1853
Deceduto a Bologna il 06/08/1925

Allievo di E. Betti e U. Dini, si perfezionò poi a Monaco di Baviera (1877-78) con F. Klein e A. Brill. Professore nell'università di Padova (dal 1880), vi insegnò per 45 anni fisica-matematica (dal 1891 anche analisi algebrica). Socio nazionale dei Lincei (1916), uno dei XL.

Il nome di Ricci Curbastro rimane essenzialmente legato alla costruzione  del calcolo differenziale assoluto (1885-94). I suoi metodi, da lui stesso applicati a importanti problemi di geometria differenziale, contribuirono a suggerire ad Einstein il modo di stabilire le equazioni gravitazionali della relatività generale e dettero luogo, in seguito ai lavori del discepolo Levi-Civita sul "trasporto per parallelismo", a una serie di importanti rielaborazioni e generalizzazioni.

Ricci Curbastro dedicò la sua attività anche a questioni di pubblico interesse, promuovendo tra l'altro importanti lavori di bonifica in Romagna.

 

Tratto da Enciclopedia Treccani

Dalla Teca Digitale