Julius Robert Von MAYER

Classe di Scienze fisiche, matematiche e naturali
Medico e fisico

Socio straniero dal 01/12/1867
Nato a Heilbronn il 25/11/1814
Deceduto a Heilbronn il 20/03/1878

Medico e fisico, J. R. von Mayer nacque il 25 novembre 1814 a Heilbronn nella Svevia, dove morì l'8 marzo 1878. Studiò medicina a Tubinga, poi a Monaco e a Parigi.

Nel 1840, in occasione di un viaggio nelle Indie Olandesi, che compiva come medico di bordo, osservò che il sangue venoso assumeva colore così chiaro da sembrare arterioso: attribuì ciò a una minore desossigenazione, determinata dal minore consumo di energia dell'organismo nei climi caldi; e concepì l'idea di un nesso tra calore e lavoro.

Fu questo l'inizio degli studi che lo portarono (1842) a formulare il principio di equivalenza fra calore e lavoro e a calcolare l'equivalente termico del lavoro meccanico, e poi più tardi (1845), in una più generale sistemazione, a formulare il principio di equivalenza fra le varie forme di energia.

La sua opera dapprima non ebbe la risonanza che meritava, ma i successivi sviluppi della termodinamica finirono col riportare l'attenzione sul suo nome, e la validità dei suoi contributi ebbe infine ampio riconoscimento.

tratto da Enciclopedia Treccani

 

Dalla Teca Digitale