Massimo LIVI BACCI

Classe di Scienze morali, storiche e filologiche
professore emerito, già ordinario di Demografia nell'Università di Firenze

Socio corrispondente dal 15/05/2001
Socio nazionale non residente dal 10/05/2005
Nato a Firenze il 09/11/1936

Curriculum vitae

Massino Livi Bacci si è laureato nel 1960 presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Firenze. Nel 1960-61 studia negli Stati Uniti alla Brown University.

Inizia la carriera universitaria nell'Università di Roma e diventa Professore ordinario di Demografia presso l'Università di Firenze nel 1966, svolgendo il suo insegnamento prima nella Facoltà di Economia e Commercio e quindi presso la Facoltà di Scienze Politiche Cesare Alfieri.

Ha avuto una laurea ad honorem dall'Université de Liège ed una dall'Università Complutense di Madrid. E' Accademico dei Lincei (dal 1985) e dell'American Philosophical Society (dal 2004). Nel 2001 gli è stato assegnato il Premio Invernizzi per l'Economia. Nella lunga carriera ha prodotto libri, saggi ed articoli; ha diretto gruppi di ricerca; ha organizzato convegni e congressi; ha contribuito a fondare società scientifiche; ha collaborato con istituzioni pubbliche e private, nazionali e internazionali. Per vent'anni (dal 1973 al 1993) è stato alla testa - prima come segretario generale, poi come Presidente - della International Union for the Scientific Study of Population (IUSSP), la grande società scientifica di studi demografici.

Ha avuto la responsabilità organizzativa e scientifica delle conferenze mondiali quadriennali di Messico (1977), Manila (1981), Firenze (1985), New Delhi (1989), Montreal (1993), ed ha avviato i contatti per la conferenza di Pechino (1997). Della IUSSP è attualmente presidente onorario.

La sua attività scientifica ha riguardato vari aspetti della demografia italiana e mondiale, attuale e storica. E' convinto assertore dell'utilità delle incursioni in campi disciplinari diversi da quello centrale ai suoi interessi (la demografia), utili per meglio comprendere i temi affrontati. Attualmente due sono i filoni che lo appassionano, uno storico, l'altro attuale: lo studio delle popolazioni americane dopo la conquista e le intersezioni tra dinamiche demografiche e politiche sociali. Svolge attività pubblicistica con uno dei maggiori quotidiani nazionali.

 

Selezione delle pubblicazioni

Eldorado nel pantano. Oro, schiavi e anime tra le Ande e l'Amazzonia, 2007 (versione inglese)

Il collasso degli Indiani d'America, 2007 (versione inglese)

Dico, una vicenda che dice molto, 2007

Popolazione e clima. Le incerte relazioni, 2007 I grandi cicli migratori Europei, 2007

(con G. De Santis) Le prerogative perdute dei giovani, 2007

Una regolare irregolarità. Vivere da immigrati fuori dalle regole, 2006

Concise History of World Population, 2006

Italia e Europa. 1000-2000, 2006

The Depopulation of Hispanic America after the Conquest, 2006

Does Italy Need a Population Policy?, 2006

A Concise History of World Population, 2005

Il Paese dei giovani vecchi, 2005

The Demography of Europe, Eca and Mena countries, 2005

La catastrofe non era un destino. Indios, Europei e l'incontro americano, 2005

Mediterraneo, area di prospettive, 2005

Il sentiero stretto delle politiche, 2004

The Paraguay Mission, 2004

A Fund for the Newborn, 2004

L'Europa e i suoi vicini: società, popolazione e migrazioni, 2004

Return to Hispaniola, 2003

L'Europa nella rivoluzione geodemografica, 2003

Ricominciare dai neonati, 2003

Too Few Children and Too Much Family, 2001

The population of Europe: a history, 2000

(con G. De Santis) Population and poverty in the developing world, 1999

 

 

Ultimo aggiornamento marzo 2010

Dalla Teca Digitale