Michele AMARI

Classe di Scienze morali, storiche e filologiche
Storico e arabista

Socio nazionale residente dal 02/01/1862
Nato a Palermo il 07/07/1806
Deceduto a Firenze il 16/07/1889

Biografia

Patriota, storico e arabista siciliano. Oppositore dei Borbone, costretto a un lungo esilio in Francia, dove studiò l'arabo, fu dapprima fervente mazziniano ma infine appoggiò la soluzione cavouriana. Rientrato in Italia nel 1860, fu senatore del Regno, ministro dell'Istruzione, e fino al 1873 professore di arabo nell'Istituto di studi superiori di Firenze, trasferendosi con la famiglia a Roma quando si ritirò in pensione. Circondato da fama europea, continuò con l'attività scientifica ad esercitare numerosi e alti uffici pubblici, organizzò gli studi orientali e contribuì con lei sue ricerche in modo rilevante alla conoscenza della Sicilia musulmana e dei rapporti dell'Italia con il mondo arabo. La sua opera massima sulla Storia dei Musulmani di Sicilia resta un classico della storiografia del secondo Ottocento, giudizio confermato dalla revisione di Carlo Nallino. 

Dalla Teca Digitale