coronavirus

Dalle altre Accademie nel mondo

Un link diretto alle pagine web di alcune accademie in Italia e Europa e ai documenti da esse prodotti.

Accademia Nazionale dei Lincei

  • Maurizio Cecconi, Guido Forni, Alberto Mantovani, RAPPORTO COVID-19: ESTATE 2020 (24.07.2020)

​Ulteriore aggiornamento Rapporto COVID-19 a cura della Commissione Salute con nuovi capitoli dedicati alla terapia, ai vaccini e all'essere preparati.

Vai al documento

 

  • Problemi aperti nella Bio-fluodinamica del contagio da COVID19 (05.06.2020)

Rapporto della Commissione per l’Ambiente e le grandi catastrofi naturali a cura dei soci G. Seminara, B. Carli, G. Forni, S. Fuzzi, e di A. Rinaldo (ISAC-CNR) e A. Mazzino (Università di Genova).

Il rapporto offre un quadro dello stato delle conoscenze sui meccanismi bio-fluodinamici che intervengono nella trasmissione del contagio da SARS-CoV-2. Oltre che per contatto fisico fra infetto e suscettibile, il contagio può infatti avvenire per via aerea, mediato dalle particelle virali che una persona infetta libera quando tossisce, starnutisce, parla o semplicemente respira. Modellare in modo appropriato la meccanica del complesso processo attraverso cui l’emissione dall'infetto si disperde nell'ambiente consentirebbe di porre su basi scientifiche le norme sul distanziamento sociale e sull'uso di protezioni facciali che a oggi sono adottate su basi essenzialmente empiriche. Con qualche sorpresa, emerge che anche i rilievi sperimentali non consentono a oggi di identificare una distribuzione di probabilità delle dimensioni delle particelle liquide associabile ai diversi eventi respiratori.

Il Rapporto discute poi le implicazioni fluodinamiche dei provvedimenti di protezione dal contagio. L’analisi di alcune visualizzazioni del flusso respiratorio di soggetti che indossavano mascherine in presenza di altri soggetti, evidenzia l’importanza dell’uso di questo strumento di protezione e, a un tempo, i suoi limiti. Emerge inoltre come la misura del distanziamento sociale adottata dall'OMS non si fondi su presupposti scientifici, ma debba intendersi come misura di carattere empirico. La sua efficacia per la riduzione del rischio è rilevante se il distanziamento sociale è accompagnato dall'uso di mascherine, in assenza delle quali la distanza di 1 metro prevista dall'OMS appare insufficiente. Il Rapporto si conclude sottolineando l’importanza di una ricerca interdisciplinare sull'argomento.

Vai al documento

  • Accesso equo ai vaccini (01.05.2020)

Documento della Commissione Covid-19 dell’Accademia Nazionale dei Lincei.

A oggi non esiste ancora un vaccino per la Covid-19, ma numerosi progetti di possibili “vaccini candidati”, finanziati con fondi di origini diverse, che condizionano vincoli, brevetti e disponibilità dei risultati. I finanziamenti provengono da fondazioni privato/pubbliche, da enti di ricerca governativi, dalla Commissione Europea. I problemi riguardano: gli sforzi progettuali e gli investimenti delle imprese, le tecnologie diverse, le enormi quantità di prodotto necessarie, le infrastrutture, la distribuzione, il coinvolgimento degli Stati, il significato politico che il vaccino tende ad assumere. Nel quadro di riferimento internazionale si ricordano: il Framework per i virus influenzali a potenziale pandemico (OMS, 2011), l’accordo TRIPS sulla proprietà intellettuale (OMC), e anche i relativi contrasti e contenziosi. Gli strumenti esistenti non danno immediate soluzioni al problema della produzione e dell’accesso a tutti dei vaccini contro la Covid-19.  Il 24 aprile 2020, l’OMS ha ottenuto da numerosi capi di stato e responsabili di organizzazioni statali e private coinvolte con la salute l’impegno a condividere l’obiettivo di un “...equitable global access to all the tools to prevent, detect, treat and defeat COVID-19”. Tale impegno richiede tuttavia contenuti concreti, da realizzare in modo coordinato e coerente.

Vai al documento

  • Secondo Rapporto COVID-19. Aggiornamento (08.05.2020)

Aggiornamento del primo Rapporto COVID-19 che i suoi estensori, i soci Guido Forni e Alberto Mantovani insieme al prof. Maurizio Cecconi dell’Università-Medicina Humanitas di Milano, sono riusciti a rinnovare con grande e meritoria capacità, fornendo una valutazione rigorosa di nuovi dati scrupolosamente vagliati. La bibliografia include ben 134 voci e testimonia come il proposito degli estensori di “trovare un equilibrio tra le emergenze e il rigore metodologico” sia pienamente riuscito in una rara sintesi di competenza e chiarezza comunicativa.

Vai al documento

  • Covid e economia (02.05.2020)

L’Italia, l’Europa e in larga parte il mondo intero sono stati colpiti contemporaneamente da quattro crisi: sanitaria, economica, finanziaria e sociale. Di tale complessa criticità, il documento sviluppa l’aspetto economico, cercando di porre in evidenza le possibili soluzioni che l'Unione Europea dovrebbe mettere in atto.

Vai al documento

  • La fase 2 dell’epidemia: che cosa è, come prepararsi (01.05.2020)

Il passaggio dalla fase epidemica alla fase 2 implica che le istituzioni siano in grado di diagnosticare, trattare e isolare i casi di COVID-19 e i loro contatti. La Commissione Covid 19 raccomanda diverse azioni in sintonia con quelle dell’OMS e di altre fonti. Il documento è molto ampio e particolareggiato nell'elencare tutti gli elementi considerati utili per prepararsi a uno svolgimento graduale ma rigoroso della fase 2. Specifica attenzione è rivolta alla comunicazione con la popolazione che viene definita attualmente “estremamente carente”.

Vai al documento

  • Regolarizziamo in fretta i 600.000 immigrati irregolari: a cura del gruppo Economia e società dell’Accademia Nazionale dei Lincei (23.04.2020)

L’immigrato, se contagiato dal Covid-19, non è confinabile in un’abitazione che non       possiede. L’immigrato irregolare sfugge i presidi ospedalieri e si avvale spesso dei presidi sanitari predisposti da associazioni non governative, caritative e volontarie: non è            tracciabile o rintracciabile, e raramente può essere raggiunto dalle informazioni necessarie per la sua sicurezza. La numerosità degli immigrati rende difficile, talvolta impossibile, una serie di interventi di contrasto all’epidemia, quali la somministrazione di appropriati test      sanitari o il monitoraggio dei contagiati. L’irregolare rimane fuori dalla copertura offerta dal sistema sanitario. Di conseguenza è urgente regolarizzare i 600.000 immigrati irregolari  presenti in Italia.

Vai al documento

  • Commissione Scuola su emergenza COVID-19: a cura della Commissione Scuola dell’Accademia Nazionale dei Lincei (17.04.2020)

La Commissione Scuola dell’Accademia Nazionale dei Lincei ha esaminato i contenuti del D.L. 8.4.2020 n. 22 in materia di “Misure urgenti sulla regolare conclusione e l’ordinato avvio dell’anno scolastico e sullo svolgimento degli esami di Stato” e avanza alcuni suggerimenti in vista delle importanti e urgenti decisioni ministeriali che dovranno poi tradursi nelle apposite ordinanze.
Vai al documento

  • COVID-19: An executive report (01.04.2020)

​Primo rapporto della Commissione Salute dell’Accademia Nazionale dei Lincei sviluppato dai suoi soci Guido Forni e Alberto Mantovani insieme al prof. Maurizio Cecconi dell’Università-Medicina Humanitas di Milano.  
Questo rapporto, che sarà aggiornato tutti i mesi per assicurarne la validità,  costituisce un'ottima rassegna, corredata da una bibliografia molto aggiornata sui vari problemi coinvolti nell'infezione da parte del virus SARS-CoV-2. Nel rapporto è messo a disposizione della comunità un riepilogo delle attuali conoscenze sull’origine, sui meccanismi e sui trattamenti a disposizione e in preparazione per il controllo e la terapia di questa nuova pandemia.
Vai al documento

  • La sperimentazione sugli animali è necessaria nella battaglia contro il coronavirus (08.04.2020)

Un documento della Commissione Salute dell'Accademia Nazionale dei Lincei a cura di Silvio Garattini, Jacopo Meldolesi e Stefano Schiaffino in cui si mettono in evidenza le difficoltà che il decreto legislativo 26/2014 impone alla comunità scientifica italiana a proposito della concessione di permessi per la sperimentazione animale. Di fronte all’imperversare della pandemia da COVID-19, le limitazioni imposte da questo decreto che, ispirato da un atteggiamento politico anti-scientifico, non accetta la direttiva europea, appaiono intollerabilmente penalizzanti.

Vai al documento

______________________________________________________________

Accademia di Medicina di Torino

L’Accademia di Medicina di Torino ha elaborato un documento in dieci punti, indirizzato ai cittadini e alle istituzioni, con l’intento di favorire comportamenti e norme capaci di meglio contrastare le future possibili pandemie. 

Ai cittadini: (1) il rispetto delle norme igienico-comportamentali che ostacolano la diffusione dell’infezione; ( 2) gli stili di vita virtuosi -alimentazione, attività fisica, astensione dal fumo- anche durante il confinamento domestico; (3) l’assunzione di farmaci (Vitamina D) capaci di ruolo protettivo.

Alle istituzioni: (4-9) attivare una rete di laboratori qualificati per tamponi e test sierologici, fornire indicazioni terapeutiche precise e condivise da più specialisti, rivalutare la medicina territoriale con funzione di filtro efficace  e di attenzione alle fasce più deboli, delineare strategie durature nel tempo abdicando al mito del risparmio sulle risorse, adottare nei comitati tecnico-scientifici la regola del prudente riserbo, utilizzare i moderni supporti tecnologici (es. telemedicina), fornire informazioni corrette e trasparenti. (10) Tra le politiche socio-sanitarie da perseguire: la corretta programmazione della rete ospedaliera, il controllo delle norme in tema di sicurezza sul lavoro, il modello di assistenza alle malattie croniche, la rivalutazione e il sostegno alla ricerca scientifica in campo medico.

Vai al documento

_____________________________________________________________

Allea

Il sito dell'Allea - All European Academies ha una pagina dedicata alla alla pandemia e raccoglie testi e segnalazioni di attività da parte di accademie europee ed enti di ricerca.

Alla federazione ALLEA appartiene la maggior parte delle Accademie europee (in Italia la nostra Accademia, l’Accademia Nazionale dei Lincei e l’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti). Lo scopo principale di ALLEA è quello di promuovere lo scambio di informazioni ed esperienze tra Accademie e di favorire la cooperazione scientifica internazionale. Una pagina del suo sito è attualmente dedicata.
Vai alla pagina 

______________________________________________________________

National Academy of Medicine

L'Accademia di Medicina statunitense ha creato una pagina dedicata al COVID con tutte le novità pubblicate dalle tre Accademia nazionali delle Scienze, di Ingegneria e di Medicina.

Vai alla pagina

______________________________________________________________

Leopoldina 

La LEOPOLDINA (l’Accademia Tedesca delle Scienze) il 21 marzo 2020 ha diffuso una seconda messa a punto (Ad-hoc-Statement) sui problemi e sulle priorità d’intervento da mettere in atto a proposito della pandemia del coronavirus in Germania. Particolarmente importante il modello statistico di previsione di nuove infezioni presente a pag. 2 calcolato sul modello formulato da Maier e Brockman (2020) Effective containment explains sub-exponential growth in confirmed cases of recent COVID-19 outbreak in Mainland China. Preprint 2002.07572

Vai al documento