Gallina_Santa Sofia

Santa Sofia. Da basilica cristiana a moschea musulmana

eLibri dell'Accademia, vol. 2

ISBN 978-88-99471-31-6

Marzo 2021
 

Prosegue la nuova collana degli eLibri dell'Accademia con un contributo del Socio Mario Gallinagià professore ordinario di Storia bizantina nell’Università di Torino.

Abstract. La basilica di Santa Sofia a Costantinopoli, patrimonio dell’umanità UNESCO, fu la Grande Chiesa per antonomasia di tutta la cristianità sino al 1453 quando, in seguito alla conquista turca, fu trasformata in moschea. Voluta dall'imperatore Giustiniano, consacrata nel 537, fu progettata come una sfida consapevole alle leggi della scienza e della tecnica dell'epoca. Nel 2020 Recep Tayyip Erdoğan ha deciso di riconvertire la basilica in moschea dopo che nel 1935 Kemal Atatürk, fondatore della moderna repubblica turca, l'aveva spogliata del suo valore religioso facendola diventare un museo destinato a preservare, all’interno di uno stato laico, l’anima cristiana e musulmana di Istanbul.

Così descriveva la basilica Edmondo De Amicis del 1875, pieno di stupore, in occasione di un breve viaggio a Costantinopoli:  "Guardai, e mi sfuggì un’esclamazione di stupore. Un’ombra enorme, una mole altissima e leggiera, ancora coperta da un velo vaporoso, si sollevava al cielo dalla sommità di un’altura, e rotondeggiava gloriosamente nell’aria, in mezzo a quattro minareti smisurati e snelli, di cui le punte inargentate scintillavano ai primi raggi del sole".

 

Scarica l'e-pub

Leggi il PDF del volume

 
.
ario, già professore ordinario di Storia 
bizantina nell’Università di Torino.
ario, già professore ordinario di Storia 
bizantina nell’Università di Torino