Chimica e nanomateriali

Chimica e nanomateriali

Salvatore Coluccia, Accademia delle Scienze, terrà l’ultima conferenza del ciclo "Chimica e società. Un intreccio secolare e indissolubile"

Martedì 9 ottobre 2018, ore 17.00

 

Abstract

Nella prima conferenza del ciclo il Prof. Zecchina ha mostrato la Tavola Periodica degli Elementi di Mendeleev e ha commentato che con quei 92 elementi stabili, combinabili in vari modi e varie quantità, la natura ha sintetizzato un numero straordinario di composti.

Da quando l’uomo ha imparato a sintetizzarle, si producono in laboratorio ogni anno migliaia di nuove molecole e si è in grado di riprodurre composti “naturali” sempre più complessi, inclusi quelli coinvolti nei processi vitali. In questo modo, lavorando sulla composizione chimica dei nuovi prodotti, si arricchisce sempre più la già sterminata galleria di materiali che oggi utilizziamo nella vita quotidiana e nelle tecnologie più sofisticate.

A tutto questo si deve aggiungere un altro fattore: la dimensione del materiale. Quando un materiale viene ridotto in particelle sempre più piccole, le sue proprietà cambiano in funzione delle dimensioni delle particelle che lo compongono. Quando si raggiungono le dimensioni nanometriche (1 nanometro è pari a un milionesimo di millimetro) in genere succedono cose davvero spettacolari: cambiano i colori e l’oro, da giallo, diventa rosso, viola, verde; cambiano le proprietà chimiche e delle superfici; cambiano le proprietà elettriche e magnetiche; cambiano le proprietà meccaniche; cambiano le possibilità di interazione con tessuti biologici. Da ciò nascono le grandi potenzialità dei nanomateriali e delle nanotecnologie.

Comprensibilmente, la ricerca di metodi sempre più efficaci e sempre più economici per la produzione di nuovi nanomateriali è attivissima. Ci sono limiti fisici insormontabili alla produzione di particelle sempre più piccole con metodi meccanici partendo da materiali di dimensioni ordinarie. Occorre sempre più sintetizzarle partendo dal livello molecolare e questa è la sfida della chimica per i nanomateriali. Molte aspettative sono già state realizzate, ma molte di più attendono di avverarsi.

 

Sala dei Mappamondi, accesso da Via Accademia delle Scienze 6

Vai al programma completo del ciclo 

 

 

L'iniziativa si svolge nell'ambito del Sistema Scienza Piemonte