Fisica delle particelle

La fisica delle particelle verso il futuro

Lorenzo Magnea (Università di Torino e Istituto Nazionale di Fisica Nucleare)

Martedì 2 marzo 2021, ore 17.30 

Première YouTube sul canale dell'Accademia delle Scienze
terza conferenza del ciclo "Lungo le frontiere della fisica"

 

Lorenzo Magnea tiene il corso di Complementi di Teoria dei Campi per la Laurea Magistrale in Fisica e il laboratorio di Fisica per Cittadini presso il Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università di Torino. Si occupa di fisica teorica delle particelle elementari, e in particolare della teoria delle interazioni forti, la cromodinamica quantistica, che descrive le collisioni che si verificano nei grandi acceleratori di particelle.

Abstract

L’esplorazione della struttura della materia a livello fondamentale, su scale di distanza straordinariamente piccole, richiede grandi macchine acceleratrici di particelle. La più potente macchina di questo tipo, il Large Hadron Collider (LHC), opera al CERN di Ginevra da una decina d’anni, e ha consentito nel 2012 la scoperta del bosone di Higgs, l’ultimo ingrediente mancante per completare il Modello Standard della fisica delle particelle elementari. Dopo una breve esplorazione del Modello Standard, e delle grandi macchine e dei metodi teorici che ci hanno consentito di scoprirne la struttura, discuteremo delle idee e delle tecnologie che guideranno le ricerche di nuova fisica nei prossimi decenni.

 

 

Vai al calendario completo del ciclo