Nuto Revelli

Giornata di studio su Nuto Revelli

Venerdì 28 marzo l'Accademia delle Scienze organizza una giornata in ricordo di Nuto Revelli (Cuneo, 21 luglio 1919 –5 febbraio 2004), nel decennale della scomparsa

Nel decennale della scomparsa e in occasione della prima edizione de Il popolo che manca, l’Accademia delle Scienze dedica una giornata di studio a Nuto Revelli (Cuneo, 1919-2004), alpino nella campagna di Russia, poi comandante partigiano nelle vallate del cuneese.
Nuto Revelli ha sempre vissuto a Cuneo, da cui si è mosso per un’infinita serie di dialoghi, colloqui,
conversazioni, lezioni, soprattutto con i giovani delle scuole.
I suoi libri hanno lasciato una traccia indelebile: sulla guerra sono indimenticabili Mai tardi, La guerra dei poveri, La strada del Davai, L’ultimo fronte. Lettere di soldati caduti o dispersi nella seconda guerra mondiale, Le due guerre. La società contadina e il suo aspro mondo sono ricostruiti in Il mondo dei vinti. Testimonianze di vita contadina, e L’anello forte. La donna: storie di vita contadina. Gli ultimi libri, Il disperso di Marburg, e Il prete giusto, introducono a un Revelli narratore di straordinaria e intensissima moralità.
Il popolo che manca (Einaudi 2013) è a un tempo più e meno che un libro postumo, perché prevalentemente (ma non esclusivamente) composto di scritti già pubblicati in vita da Nuto Revelli, che Antonella Tarpino ha affettuosamente e rispettosamente ricomposto in una sorta di tessuto tematico costituito dalle grandi “voci” della nostra esistenza: vita e morte, lavoro e fame, emigrazione e povertà, genere e amore, religione e magia, solitudine, guerra.


ore 10.30

Saluto di Alberto Conte (Presidente dell’Accademia delle Scienze di Torino)

Presiede Luigi Bonanate (Accademia delle Scienze di Torino)
(video)

Introduce Gastone Cottino (Accademia delle Scienze di Torino) Nuto Revelli, amico e compagno

Marco Revelli (Fondazione Nuto Revelli), Non solo padre

Gian Luigi Beccaria (Accademia delle Scienze di Torino), Il progetto di Archivio contadino di Nuto Revelli 

 

ore 15.00

Presiede Gastone Cottino (Accademia delle Scienze di Torino)

Antonella Tarpino (Giulio Einaudi editore), Smontare e rimontare: far nascere un'opera nuova

Christoph Schminck-Gustavus (Universität Bremen), Camminare con il registratore sotto braccio

Luigi Bonanate (Accademia delle Scienze di Torino), I conti con la guerra

 

Nel corso della giornata saranno proiettati alcuni filmati relativi al modo di lavorare di Nuto Revelli.

 

Sala dei Mappamondi, ingresso da Via Accademia delle Scienze 6