Festival della tecnologia

La tecnologia tra ricerca, industria e medicina

Nell'ambito del Festival della Tecnologia un pomeriggio a cura dell'Accademia


Il ciclo di tre conferenze organizzate dall'Accademia delle Scienze, con il contributo dell'Accademia di Medicina, vuole mettere in evidenza, anche da un punto di vista storico e sociologico, l'impatto che le scoperte tecnologiche hanno avuto e hanno sulla società e sul mondo  in generale.
La prima conferenza rappresenta uno dei momenti storici più rilevanti nella storia dell'informatica. La realizzazione del primo calcolatore programmabile. Idea formulata nel lontano 1840 e che poi fu compiutamente realizzata un secolo dopo con l'avvento della tecnologia elettronica.
La seconda conferenza evidenzia gli impatti delle varie scoperte tecnologiche sulla società con particolare riferimento alla rivoluzione industriale: dalla macchina a vapore alle tecnologie digitali.
La terza mette in luce i grandi progressi portati nella medicina dall'introduzione delle tecnologie (dalla robotica all'intelligenza artificiale). La trattazione considererà un caso specifico di grande rilevanza.
 
PROGRAMMA
h. 15,00: L'informatica nasce a Torino nel 1840: Charles Babbage  (Angelo Meo, Accademia delle Scienze)
h. 16,00: Il futuro del lavoro nella Quarta Rivoluzione Industriale. Politiche e progettazione integrate di tecnologia, organizzazione, lavoro (Federico Butera, Università di Milano)
h. 17,00: Tecnologia e medicina: nuove tecnologie nel trattamento del carcinoma prostatico (Giovanni Muto, Accademia di Medicina).