LETTERE DI VIAGGIO

Carlo Vidua, Lettere, Torino 1834

Le lettere di Vidua furono pubblicate postume dall'amico Cesare Balbo in tre volumi.
Nella premessa Balbo pubblicò anche un breve profilo biografico di questo intrepido viaggiatore:

 «Carlo era agiato, o ricco del patrimonio materno, che il padre gli lasciava generosamente e intieramente godere.In ogni paese che visitava e principalmente nelle capitali più ricche di tali cose, raccoglieva senza risparmio quanti libri e documenti poteva di storia moderna e talora antica, di politica, economia, statistica, finanze, commercio, e simili; e poi disegni, carte, monete, medaglie, e talor abiti, armi e curiosità d'ogni sorta [...] e con grandi raccomandazioni li rimandava in patria».

Sfoglia la versione digitale su GoogleBooks