Libro dei morti

Il libro dei morti degli antichi Egizi

Silvia Einaudi (Collaboratrice CNRS e École Pratique des Hautes Études, Parigi)

Disponibile dal 14 giugno 2021

Il titolo di "Libro dei Morti" deriva da una definizione coniata dall'egittologo tedesco Karl Richard Lepsius nel 1842, quando pubblicò un volume dedicato al papiro di Iuefankh conservato nel Museo egizio di Torino. Questo genere di composizioni racchiude le formule destinate al defunto "per uscire al giorno" che, a partire dal Nuovo Regno, venivano scritte sul papiro e incluse nel corredo funerario per guidare il defunto nell'aldilà fino alla rinascita.