Gili Agostinelli 2006

Il premio è stato assegnato a Ingo Müller per la la Meccanica teorica e la Fisica Matematica classica

La Commissione ha assegnato il premio con la seguente motivazione:

Nato a Darmstadt nel 1936, il Prof. Ingo Müller è stato professore di Fisica teorica nell’Università di Paderborn e dal 1979 fino al suo collocamento fuori ruolo è stato professore di Termodinamica presso la Technische Universität di Berlino. Egli occupa una posizione di primissimo piano tra i massimi cultori a livello mondiale di termodinamica dei mezzi continui. Molto significativo è il contributo da lui dato all’approfondimento del secondo principio della termodinamica mediante l’introduzione del Principio di entropia che porta il suo nome, oggi unanimemente accettato e utilizzato per selezionare le classi di equazioni costitutive per nuovi modelli di mezzi continui.

Altro suo contributo di grandissima rilevanza è la cosiddetta “Termodinamica estesa” da lui ideata e sviluppata con la collaborazione del Prof. Tommaso Ruggeri dell’Università di Bologna, tramite la quale trovano soluzione celebri paradossi relativi alla velocità di propagazione del calore e la viscosità, argomenti di cui in passato si erano occupati Maxwell, Cattaneo, Grad, ecc.

La termodinamica estesa ha notevoli e diversificate applicazioni che vanno dalla propagazione non lineare nei cristalli e nel superfluido a basse temperature (secondo suono), alla descrizione dello scattering di luce, alla teoria della radiazione, alla fluidodinamica relativistica ed alla reologia. In tutti questi campi gli accordi con i dati sperimentali sono ottimi.

Questo complesso di ricerche ha portato Müller, in collaborazione con Ruggeri, alla stesura di un trattato: Extended Thermodynamics, pubblicato dalla Springer, che ha avuto un grande successo (due edizioni in cinque anni).

Il Prof. Müller è autore di circa 200 pubblicazioni e di 9 testi o trattati. Per i suoi meriti scientifici gli è stato conferito il prestigioso premio Leibniz di 1,5 milioni di euro da utilizzare per ricerche e l’Università di Darmstadt, sua città natale, gli ha conferito la Laurea honoris causa.

Con il proporre Ingo Müller per l’assegnazione del Premio Angiola Gili e Cataldo Agostinelli per il 2006, la Commissione intende esprimere il suo profondo apprezzamento ad un eminente studioso, ricercatore ed educatore altamente stimato nella comunità scientifica internazionale, che con i suoi studi ha contribuito in misura molto rilevante alla comprensione di complesse fenomenologie della meccanica e della fisica matematica.