Vidua e la peste in Egitto

#iorestoacasaeleggo6

Questa settimana vogliamo farvi avvicinare ai taccuini di viaggio del primo lungo viaggio di Carlo Vidua. Sono stati recentemente pubblicati in una corposa opera a cura dei Soci Antonio Invernizzi e Alessandro Roccati, col titolo In viaggio dal grande Nord all'Impero ottomano perché si tratta di documenti unici, un quadro di un'epoca e di paesi a noi vicini.

In questo primo faticoso ma appassionato viaggio, durato quasi quattro anni, il conte di Conzano Carlo Vidua (1789-1830) giunge anche in Egitto, dove incontra Bernardino Drovetti e contribuisce con la sua lungimiranza a far nascere il primo museo egiziano al mondo, il Museo Egizio di Torino.

Giunto al Cairo alla fine del 1819, non si sofferma solo su descrizioni della città e del suo popolo, ma si sofferma sugli episodi di peste che hanno preceduto il suo arrivo (VID.1.11) dedicandogli alcune fitte pagine, vergate con la sua chiara e pulita grafia.

Per aiutarvi vi trascriviamo questa prima pagina, ma se volete provare, leggete le altre pagine di questo fascicolo.

Pesti al Cairo

Secondo che se ne ricorda il Sig. Mac Ardle console napolitano dalla sua venuta al Cairo fin ora. 
1791 gran peste venuta da Costantinopoli. Vi perì Ismail Bey con tutti i Mamalucchi del suo partito
1792 – 1796 esenti dalla peste 
1797 leggiera 
1798 leggiera, era già cessata al Cairo, e poco ne restava in Alessandria, quando giunse la Spedizione di Bonaparte
1799 – 1800 sani 
1801 peste cominciata e finita prima della partenza de' francesi 
1802 peste leggiera 
1803 anche leggiera 
1804 – 1812 NOVE ANNI di sanità 
1813 mediocre peste 
1814 mediocre 
1815 forte 1200 morti al giorno fra il Cairo nuovo, il Vecchio, e Boulac 
1816 leggiera 
1817 leggiera
1818 nulla 
1819 peste mediocre 
1820 lo conta per anno di sanità
 
vai all'indice dei Libri e documenti antichi da leggere
Vidua dell'orso 2
Vidua peste 1