Dalla costante cosmologica all’energia oscura: 100 anni di relatività  generale e cosmologia relativistica

a cura di Nicola Vittorio

26 GENNAIO 2017, ORE 15.00-18.00

Abstract

Nel 1917 Einstein pubblica il suo lavoro  “Considerazioni Cosmologiche nella teoria della Relatività generale” introducendo la Costante Cosmologica nelle equazioni di campo della relatività generale. Da allora la costante cosmologica ha avuto alterne vicende fino a quando, alla fine del secolo scorso, gli astronomi Riess e Pelmutter scoprirono che l’universo si trova oggi in una fase di espansione accelerata. Questa scoperta, confermata dai risultati dei satelliti WMAP e Planck, ha portato a postulare l’esistenza dell’energia oscura, che insieme alla massa oscura, costituiscono gli ingredienti del modello cosmologico standard. In questo seminario ripercorrerò lo sviluppo teorico e sperimentale di queste scoperte, presentando i risultati di quest’anno del satellite Planck.

Scarica il PDF


Curriculum vitae

Nicola Vittorio è Professore Ordinario di Astronomia e Astrofisica presso il Dipartimento di Fisica dell’Università di Roma Tor Vergata e dal 1999 al 2008 è stato Preside della Facoltà di Scienze M.F.N. dello stesso Ateneo. Dal 2006 al 2008 è stato Presidente della Conferenza Nazionale dei Presidi delle Facoltà di Scienze e Tecnologie (Con.Scienze) e portavoce del Coordinamento Nazionale delle Conferenze dei Presidi delle Facoltà Italiane. Dal 2010 è Presidente vicario del Comitato per lo Sviluppo della Cultura Scientifica e Tecnologica del MIUR presieduto dal prof. Luigi Berlinguer. Da maggio 2013 è Pro-rettore per ”Doctoral education and internazionalization” presso l’Università di Roma Tor Vergata.
Nicola Vittorio ha svolto studi di Cosmologia teorica sulla fisica della formazione delle galassie e sulle osservazioni della radiazione cosmica di fondo, producendo circa 200 articoli su riviste internazionali. E’ Socio Corrispondente dell’Accademia delle Scienze di Torino, Socio Onorario della Società Italiana di Fisica, membro della Società Astronomica Italiana, dell’International Astronomical Union, e Membro del Consiglio di Presidenza della Società Italiana per il Progresso delle Scienze.